domenica 31 ottobre 2021

RECENSIONE OMBRE CHE CAMMINANO

 

Ombre che camminano * Marco Ponti * Salani editore * 



Frederic ha undici anni e tanti problemi. La sua famiglia ha appena deciso di trasferirsi da Los Angeles a Torino, i suoi genitori sono in crisi e sembrano non avere tempo per lui e nella nuova scuola la sua principale occupazione è cercare di sfuggire alle 'attenzioni' di un gruppo di bulli che lo hanno preso di mira. Anche la cupa villa in cui abita, con le sue torrette e i lunghi corridoi bui, non aiuta a migliorare la situazione. Unica nota positiva: due amici che si è fatto nella nuova scuola, Liz, dalla parlantina veloce e dagli affascinanti occhi viola e il piccolo Ben, che non parla, ma sa esserci al momento giusto. Tutto precipita la sera del suo compleanno. Invece della serata in famiglia che si sarebbe aspettato, i suoi hanno deciso di fare una grande festa con tanti invitati, e Frederic, tristissimo, scende in cantina per evitare il party. Qui lo aspetta un incontro incredibile: un misterioso ragazzo senza nome, se possibile ancora più spaesato e confuso di lui, con il quale Frederic sente un'immediata e sincera affinità. Ma chi è questo nuovo amico? E perché i suoi genitori non lo vedono? Insieme i due dovranno affrontare un'avventura fantasmagorica in una Torino magica e misteriosa e portare a termine una missione impossibile... E Frederic imparerà che l'amicizia e l'amore possono davvero tutto e che se accanto a te hai le persone giuste, nel tuo cuore non c'è spazio per la tristezza e la paura.



🌟🌟🌟🌟


Da tempo non leggevo un libro indirizzato ai più giovani (cioè a me 😊) e spesso partecipare a delle challenge mi sprona a recuperare romanzi da tempo nella libreria. 

Così per #12paroleper12libri dovevamo leggere un libro che contenesse nel titolo la parola "ombre" o che fosse presente nel testo. Io ho scelto OMBRE CHE CAMMINANO di Marco Ponti, regista e sceneggiatore cinematografico che, con questo romanzo, fa il suo esordio da scrittore.

Un esordio con il botto, oserei dire.

Una storia che, limitandoci a raccontare la trama, potrebbe essere banale, letta e riletta, ma non lo è stata assolutamente. Rifacendosi a figure come fantasmi e ombre, umani che fanno amicizia con uno di essi, chiavi da trovare e porte da aprire, Marco Ponti riesce a trattare temi importanti, di un'altezza elevata e a farli assaporare e gustare con una semplicità che sorprende.

Amicizia, bullismo, ma anche morte, elaborazione del lutto e ancora come vivere la vita con un senso, cercando l'amore, la gioia.

Un libro che consiglio di leggere ai ragazzi, ma anche agli adulti che ogni tanto si chiedono: "Quindi una buona parte della gente che vediamo in giro in realtà sarebbero fantasmi?"

Nessun commento:

Posta un commento